Il vaccino antinfluenzale diventa meno efficace nel corso della stagione influenzale? Se si, quando è opportuno effettuare la vaccinazione antinfluenzale ?

È appurato che l'immunità al virus dell'influenza può diminuire nel corso della stagione influenzale, quindi non è opportuno sottoporsi a questa vaccinazione troppo presto, per esempio nei mesi estivi. Ma anche importante non farlo troppo tardi, una volta iniziata la stagione influenzale. Per la maggior parte delle persone, il mese di ottobre è il momento migliore.

Nel 1990, l'Immunization Practices Advisory Committee, che collabora con il Centers for Disease Control and Prevention (CDC), agenzia che negli USA pubblica raccomandazioni sull’uso dei vaccini, ha avvertito che, negli individui di età pari o superiore a 65 anni, “è particolarmente importante evitare di somministrare il vaccino troppo in anticipo rispetto alla stagione influenzale perché i livelli di anticorpi iniziano a diminuire entro pochi mesi. "

Da allora, la questione dell'immunità calante dei vaccini è stata oggetto di numerosi studi, ma i risultati sono stati contrastanti.

Il CDC ha esaminato i dati ricavati dallo studio di quattro stagioni influenzali e ha concluso che l'efficacia del vaccino può diminuire ogni mese del 6-11%. E uno studio europeo ha riferito che l'efficacia è diminuita dal 53% al 12% a partire da tre mesi dopo il ricevimento del vaccino antinfluenzale 2011-12.

Ma altri studi hanno scoperto che l'immunità è diminuita per alcuni , ma non tutti, ceppi di influenza o che l'immunità è diminuita solo nei bambini e negli adulti di età pari o superiore a 65 anni . Alcuni non hanno riscontrato alcun declino significativo.

Una spiegazione per tali risultati contrastanti è che molti di questi studi sono stati di tipo osservativo, quindi intrinsecamente più suscettibili a distorsioni ed a problemi metodologici incerti che possono distorcere i risultati rispetto agli studi randomizzati controllati con placebo.

Un esempio di tale disallineamento è il cosiddetto "effetto vaccino che perde efficacia nel tempo". Poiché gli individui non vaccinati sono vulnerabili all'influenza, essi tendono ad ammalarsi all'inizio della stagione influenzale. Di conseguenza, è evidente che vi sia una proporzione maggiore di persone che essendo state vaccinate sono suscettibili di ammalarsi tardi nella stagione influenzale. Questi e altri fattori possono complicare i modelli statistici su cui si basano questi studi.

Nel valutare le prove e i limiti di questi studi, l'approccio migliore è seguire le raccomandazioni del CDC: "Considerazioni di bilanciamento riguardanti l'imprevedibilità dei tempi di insorgenza della stagione influenzale e preoccupazioni che l'immunità indotta da vaccino possa diminuire nel corso di una stagione, si raccomanda di offrire la vaccinazione entro la fine di ottobre. "

CDC. Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (Centers for Disease Control and Prevention, abbreviati in CDC), sono un importante organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti d'America.

La sede principale è situata nella contea di DeKalb (Georgia). Essi hanno il compito di sorvegliare, prevenire e suggerire gli interventi più appropriati in caso di contagio diffuso ed epidemie.