Quante persone sono davvero morte finora a causa del Covid-19?

Categoria: Notizie dal mondo
Pubblicato: Giovedì, 07 Maggio 2020 12:40
Scritto da Ryder Italia Onlus
Visite: 291

Abbiamo tradotto in italiano un articolo di Michael Le Page tratto dal New Scientist :

https://www.newscientist.com/article/mg24632804-100-how-many-people-have-really-died-from-covid-19-so-far/

Osservare quante più persone muoiono del solito durante un periodo, dà un'idea del vero effetto della pandemia di coronavirus e suggerisce che in molti paesi il bilancio delle vittime sia molto più alto .

Nei pochi paesi che eseguono test sufficienti per identificare tutti i decessi causati dal coronavirus, osservare quante più persone muoiono più del solito è un modo migliore per valutare l'effetto della pandemia.

Perché sono sottostimati i decessi dei covidi 19 ?

Le morti riportate per coronavirus sono in genere persone gravemente malate che sono risultate positive al coronavirus in un ospedale. Tuttavia, molte persone che sono morte potrebbero non essere state sottoposte al test, specialmente quelle che sono morte a casa o in una casa di cura. Esaminare il numero di morti in eccesso suggerisce che il vero bilancio delle vittime è stato superiore al numero riportato in molti luoghi, tra cui Italia, Spagna, Svezia, Inghilterra e Galles.

Cosa sono le "morti in eccesso"?

Il numero più alto di persone che muoiono di quanto ci si aspetterebbe. Ad esempio, in questo periodo dell'anno, circa 50.000 persone muoiono ogni settimana nei 24 paesi europei dove si segnalano decessi nel sistema di monitoraggio EuroMOMO. Questo numero è salito a circa 90.000, secondo gli ultimi numeri, che non sono ancora completi.

Quanto è grande la disparità con i conteggi ufficiali?

Varia. Uno studio stima che il coronavirus abbia causato la morte di 52.000 persone in Italia entro il 18 aprile (medRxiv, doi.org/ds6s) - più del doppio della cifra riportata. Allo stesso modo, un'analisi del Financial Times suggerisce che il virus aveva causato 45.000 decessi nel Regno Unito entro il 21 aprile, più del doppio della cifra ufficiale di 17.000.

Tutte le morti in eccesso sono dovute al coronavirus?

I dati dell'Ufficio per le statistiche nazionali del Regno Unito indicano che il coronavirus è responsabile di oltre i due terzi dei decessi in eccesso in Inghilterra e Galles, in base al numero di casi confermati o sospetti di covid-19 riportati sui certificati di morte.

Ciò lascia all'incirca un terzo delle morti in eccesso inspiegabili. Alcuni di questi potrebbero essere stati casi di coronavirus senza sintomi evidenti, o casi in cui i medici non erano abbastanza sicuri da menzionare il covid-19 sul certificato di morte. Tuttavia, alcune delle morti inspiegabili in eccesso potrebbero essere il risultato di un maggior numero di persone che muoiono per altre cause, come infarto o ictus, perché alcune stanno evitando di andare in ospedale a causa del coronavirus. I dati sui ricoveri di emergenza di Public Health England suggeriscono che la frequenza ai dipartimenti di emergenza ospedaliera in Inghilterra è diminuita di circa il 50% ad aprile.

Che dire dell'impatto della crisi sugli ospedali?

È certamente possibile che alcuni dei decessi inspiegabili siano decessi indiretti del coronavirus: le persone che ricevono una minore assistenza medica per una patologia differente dal coronavirus a causa della pressione che il virus sta ponendo sui sistemi sanitari.

Sapremo mai il vero bilancio del virus?

Non esattamente. Ma saremo in grado di avere un quadro molto più chiaro una volta che la crisi alla fine si concluderà e il numero complessivo di decessi nel 2020 e nel 2021 potrà essere confrontato con altri anni.

Quello che sappiamo per ora è che la maggior parte deil totale dei decessi dei paesi sono senza dubbio sottostimati - e per luoghi come gli Stati Uniti e l'Europa, ci si aspetta in futuro ancora molte altre morti.

Michael Le Page